Per leggere l'intera rivista cliccare sul seguente link: 

https://www.dottrinari.org/archivio-luce-vera/16-lucevera-1-2019/file

Pubblicato in NEWS

Congregazione  dei Padri  della  Dottrina Cristiana

Padri Dottrinari

via S. Maria in Monticelli, 28  -  00186 Roma

06 68802292

                                                                              

Il Superiore Generale

prot. 9/2018  CC

Venga il tuo Regno, Signore!

Carissimi confratelli

e Membri dei Movimenti Laicali Dottrinari,

il 30 agosto u.s., nella “Casa della Salute”, in Pontecorvo (FR), dove si trovava da pochi giorni, si è spento serenamente, con il conforto della preghiera, il carissimo padre Terzo Rinaldo Gasparotto

Nato a Chions (Pordenone) il 20 ottobre 1930, p. Rinaldo, seguendo l’esempio del fratello maggiore p. Silvio, è entrato nel nostro Noviziato, il 15 ottobre 1946 e ha emesso la professione perpetua il 28 ottobre 1952. Dopo aver frequentato gli studi filosofici e teologici a Saluzzo, San Damiano d’Asti e Varallo Sesia, è stato ordinato sacerdote a Saluzzo, il 29 giugno 1954 da S.E. Mons. Egidio Luigi Lanza. 

Completati gli studi a Roma, presso l’Angelicum, p. Rinaldo ha svolto, per parecchi anni, l’incarico di Superiore delle Comunità e professore di Lettere, presso le nostre Scuole di San Damiano, Vigevano, Varallo Sesia e, dal 1970, a Sanremo, preside della nostra Scuola media “Villa Magnolie”. In particolare a Varallo Sesia, si è dedicato alla formazione dei seminaristi dottrinari e all’avvio della “Scuola di preghiera”.

Nel 1982, è stato eletto Superiore Provinciale della Provincia Piemontese. In tale veste, nel 1985, ha accolto l’invito dell’Arcivescovo di Avignon, Mons. Raymond Bouchex, di far ritornare i Dottrinari a Cavaillon, città natale del nostro Fondatore, per occuparsi del servizio pastorale della Cattedrale.Nel 1988, il 70° Capitolo Generale lo ha eletto Superiore Generale. Durante il suo mandato, nel 1992, la Congregazione ha celebrato il quarto centenario di fondazione. Nell’indire l’Anno giubilare, p. Gasparotto ne ha indicato lo scopo: ritorno alle fonti della nostra vita cristiana e religiosa, all’ispirazione e fervore primitivo della Congregazione, e apertura al futuro, memori della nostra storia luminosa. Nell’omelia della S. Messa di apertura delle celebrazioni centenarie, il 3 settembre 1992, p. Rinaldo ha lanciato l’idea di creare“piccoli gruppi di Dottrinari Laici che, senza lasciare il proprio stato di vita e i propri impegni assunti, consacrano parte del loro tempo alla edificazione del “Corpo di Cristo” diventando Catechisti professionisti” (dall’omelia del 3 settembre 1992 a S. Maria in Trastevere). I gruppi, così istituiti, sono cresciuti animati dai Padri Dottrinari, arricchiti dallo spirito e dal carisma del Beato Cesare de Bus e dal patrimonio spirituale della Congregazione.

Terminato il servizio di Superiore Generale, dal 1994, ha continuato a svolgere il ministero pastorale nelle nostre comunità di Roma – parrocchia “S. Andrea apostolo”, Varallo Sesia e Grosseto. Durante la permanenza nella Comunità di S.Andrea, ha esercitato anche il ruolo di Maetro dei novizi.

Nel 2011, ai primi sintomi della malattia che lo avrebbe accompagnato in seguito é stato trasferito nella Casa Generalizia di Santa Maria in Monticelli, dedicandosi alla preghiera e alla cura della chiesa. Nel giugno 2018, in seguito ad una caduta, si è reso necessario dapprima un ricovero presso l’Ospedale dell’Isola Tiberina in Roma e, successivamente, presso la Casa “Madonna delle Grazie”, in Pontecorvo. Trasferito il 28 agosto nella “Casa della Salute”, in Pontecorvo, per favorire ulteriori aiuti medici, il quadro clinico, già gravemente compromesso, è precipitato in poche ore fino a portarlo al decesso avvenuto alle 21.25 del 30 agosto.

Il 4 settembre, presso la nostra parrocchia di Sant’Andrea Apostolo in Roma, si è svolta la Santa Messa esequiale, da me presieduta, concelebrata da diversi confratelli e sacerdoti e con la partecipazione della sorella Regina, dei nipoti e pronipoti e di parrocchiani ed amici, memori del bene da lui ricevuto, rappresentanti certamente di tutti coloro che hanno beneficiato del suo ministero sacerdotale e scolastico.

Nello stesso giorno, la salma è stata tumulata nella nostra cappella, sita nel cimitero del Verano in Roma. 

Alle sorelle Linda, Mariuccia e Regina e a tutti i parenti di p. Rinaldo, a nome dei Padri Dottrinari, la gratitudine più sincera per la vicinanza e l’affetto a lui  mostrati, soprattutto nell’ultimo periodo della sua vita. Un grazie ai Vescovi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, Mons. Gerardo Antoniazzo, e di Grosseto, Mons. Rodolfo Cetoloni che, non potendo essere presenti al funerale, hanno inviato messaggi di cordoglio, alle Direzioni delle strutture “Casa della Salute” e “Santa Maria delle Grazie”, ai confratelli e a coloro che hanno assistito il caro confratello nel periodo della malattia.

A tutti, secondo la nostra consuetudine, ricordo la preghiera di suffragio perché p. Rinaldo, unito alla Vergine Maria, al Beato Cesare, ai confratelli, ai suoi amati genitori, al fratello p. Silvio e ai familiari possa “lodare le ineffabili meraviglie del Signore per tutta l’eternità” (dal suo testamento). 

Roma, 30 settembre 2018

                

                                                             p. Sergio La Pegna, dc

                                                                                 Superiore generale

Pubblicato in NEWS